Handicap di gioco nel golf : la globalizzazione partirà dal 2020

Importanti novità riportate sul sito della FIG ( Federazione Italiana Golf ) e riferite al nuovo modo di gestire gli handicap che verrà uniformato in tutto il mondo a partire dal 2020. Di seguito riportiamo il testo del comunicato.

* *******************

Dopo più di 6 anni di lavoro, che hanno visto coinvolte le 6 governing body mondiali in materia di handicapping (Argentina, Australia, CONGU, EGA, Sud Africa e USGA), il progetto ideato congiuntamente da R&A e USGA di  sviluppare un sistema unico mondiale di gestione degli handicap sta per diventare realtà. Il nuovo sistema, la cui entrata in vigore è prevista nel 2020, ha 3 principali obiettivi:

  • garantire a ciascun giocatore un handicap sufficientemente preciso che rispecchi la propria abilità di gioco
  • dare la possibilità di avere un handicap ad un maggior numero di giocatori
  • permettere agli handicap di essere validi e utilizzabili in tutto il mondo.

Ecco le principali novità del nuovo sistema:

  • l’handicap sarà calcolato sulla media dei migliori 8 risultati validi degli ultimi 20 e verrà aggiornato al termine di ciascun giro valido,
  • si potranno ottenere punteggi validi per l’handicap su giri da 18 e 9 buche.
  • l’handicap massimo resterà 54 per entrambi i generi,
  • per assegnare il primo handicap sarà necessario ottenere un numero minimo di risultati a discrezione delle singole Federazioni,
  • il punteggio massimo registrabile a fini handicap in ciascuna buca sarà il doppio bogey netto equivalente a zero punti stableford,
  • al termine della gara verrà calcolato un aggiustamento dei risultati per tener conto di condizioni anormali del percorso e del tempo (attuale CBA).
  • per valutare la difficoltà dei percorsi, continuerà ad essere utilizzato l’USGA Course Rating System; pertanto gli handicap di gioco potranno variare da campo a campo esattamente come avviene con il sistema attualmente in vigore,
  • L’EGA (European Golf Association), che ha collaborato attivamente allo sviluppo del Nuovo Sistema di Handicap Mondiale WHS con dei propri rappresentanti, continuerà ad essere l’autorità responsabile per l’applicazione del sistema per le Federazioni sotto la propria egida, alle quali ne verrà demandata l’amministrazione nei loro Paesi.

In conclusione i giocatori continueranno ad avere un handicap, a verificare il proprio handicap di gioco, e potranno  giocare e divertirsi consegnando lo score senza più il timore di prendere “la virgola”, in quanto il calcolo dell’handicap verrà effettuato in base ad una formula basata sulla media dei migliori risultati recenti.

Per maggiori informazioni si rinvia al comunicato ufficiale dell’R&A al seguente link:

https://www.randa.org/News/2018/02/World-Handicap-System-features-announced

Questa voce è stata pubblicata in News e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...