IL GOLF E LA CIRCOLARE CONI. NECESSITANO CHIARIMENTI DALLA FIG.

Una recente circolare del CONI sembra porre dei vincoli all’attività svolta sino ad ora dai golfisti amateurs e dai Circoli di Golf relativamente alle gare settimanali.

In data 4 Dicembre a firma del Segretario Generale del CONI ( Carlo Mornati ) è stata indirizzata a tutte le Federazioni Sportive Nazionali ( Federazione Italiana Golf inclusa quindi ) una circolare che riprende ed approfondisce in modo più dettagliato ed esaustivo le attività sportive consentite a seguito del nuovo DCPM emesso il giorno 3 Dicembre. Ci pare di capire che le interpretazioni sul tema date in precedenza dalla Federazione Italia Golf – e da noi pubblicate sul questo Blog con due commenti quali appunto quello del 7.11 (Precisazione della FIG ) ed il successivo del 16.11 ( Nuove autocertificazione per giocare a Golf ) – siano messe ora in forse da questa nuova circolare del CONI che, come è noto, sovraintende alle attività di tutte le Federazioni Sportive Nazionali. I paragrafi delle circolare ( consultabile cliccando qui ) che secondo noi meritano un commento chiarificatore da parte della nostra Federazione sono :

  1. il documento in questione specifica che “ sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni – di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del CONI o del CIP – riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni ..” . A variazione dalla precedente Precisazionie della FIG del 7.11 troviamo la definizione “ preminente interesse nazionale “ anziché “ interesse nazionale”.
  2. la circolare precisa poi al punto 3 che gli atleti ( o giocatori nel caso del golf ) debbono presentare agli organizzatori dell’evento ( gara ) copia della certificazione per l’attività agonistica regolamentata dal Decreto del Ministero della Sanità del 8.2.1982 (certificato medico di idoneità )
  3. dopo aver invitato tutti gli Enti sportivi a trasmettere al CONI i calendari con gli eventi e le competizioni “ di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazione “ precisa al punto 4 che saranno considerati conformi alle nuove disposizioni solo gli eventi e le competizioni aggiornate fino al 31.01.2021 che provvederanno alla conservazione della certificazione per l’attività sportiva agonistica presso la società sportiva di appartenenza dei partecipanti…

Siamo certi che la Federazione Italiana Golf pubblicherà a breve per tutti noi , che vogliamo solo giocare a golf in un ambiente che si è dimostrato al di sopra di ogni sospetto di contagio, una nota esplicativa che chiarisca definitivamente ogni dubbio sollevato dalla lettura della Circolare del CONI. Fede e fiducia non ci mancano. Buon gioco a tutti.

——————————————————

ilmiogiocodelgolf.

Questa voce è stata pubblicata in Cronaca e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a IL GOLF E LA CIRCOLARE CONI. NECESSITANO CHIARIMENTI DALLA FIG.

  1. Lucio ha detto:

    Ma è chiaro, ed era chiaro anche prima, che le garette che variano l’hp non sono, né possono essere di interesse nazionale, anche se faceva comodo a tutti (golfisti, circoli, maestri, ristoratori, inservienti ecc) aggrapparsi all’escamotage di considerare d’interesse nazionale tutto ciò che fa variare l’hp, ma che di interesse nazionale non è. Vero che il golf non è uno sport che ha dei rischi, ma nemmeno la caccia e la pesca, il tennis, l’equitazione, il parapendio, il surf, ecc. E’ immaginabile che il legislatore, per evitare di impelagarsi in miriadi di eccezioni e di istanze degli esclusi, abbia optato per ammettere una deroga unica per tutte le discipline: libertà per gli atleti professionisti ed equiparati di interesse nazionale, non per gli amatori. Ora faccio gli auguri a chi è stato fermato in itinere per i campi, che non venga poi inquisito dalla magistratura.
    Per il resto, aspetterò tempi migliori per tornare a giocare

    "Mi piace"

  2. saf ha detto:

    Attendiamo la FIG visto che l’iniziativa da loro intrapresa era stata concordata con il CONI. Gli auguri per evitare una possibile inquisizione mi sembrano senza senso in quanto chi era in “itinere” se lo ha fatto secondo le norme esistenti…

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.