Perché ” ilmiogiocodelgolf “

Sono tre i motivi che hanno contribuito alla realizzazione di questo blog , due maturati inizialmente ed il terzo successivamente.  Dei due iniziali , che sono anche  i più datati,  il primo è dovuto al desiderio di condividere e fare conoscere una grande passione nata e cresciuta troppo tardi ed invitare chiunque a provare  uno sport che meriterebbe maggiori fortune ed una diffusione maggiore specialmente nel nostro Paese, mentre  il secondo deve la sua ragion d’essere alla  volontà di promuovere – tra chi già pratica il golf – una delle competizioni più ” goliardiche ” tra quelle esistenti nel mondo del golf lombardo.  Questa ulteriore gara non richiede ai partecipanti di essere soltanto amanti del golf ma  anche l’interesse per la buona tavola ed in particolare per quella servita con i migliori piatti appartenenti alle tradizioni culinarie lombarde.  Non potevamo quindi che organizzare  una gara autunnale – aperta a tutti i golfisti amateur – che premiasse  i vincitori con una coppa intitolata a  quella che è certamente la specialità culinaria più tipica fra le molte di questa regione : la cassoeula.  Ogni anno quindi si rinnova la sfida fra i circoli che prendono parte a questa tenzone  ( appartenenti all’area lombarda ) ed al circolo vincente  viene dato il diritto di  custodire ed esporre al meglio la “prestigiosa ”   Coppacassoeula   a testimonianza del primato conquistato dai  giocatori del circolo stesso. La premiazione avviene durante una cena presso uno dei ristoranti/trattorie che abbia – nel proprio menù – la cassoeula, e che la qualità fornita da questa specialità sia riconosciuta  come tra le migliori…. Per saperne di più potete consultare la voce CASSOEULA CUP presente nel nostro Blog.
Il terzo motivo  è maturato invece dopo alcuni anni , quando abbiamo realizzato  che il golf a livello amatoriale avrebbe potuto essere anche un ottima vettore  – anche per i tanti golfisti conosciuti nel nostro cammino –  per offrire una mano a chi , fra i molti meno fortunati di noi , si occupa  –  con serietà e forte dispendio di energie – di portare sollievo ed aiuto ai  più bisognosi. Tra i tanti che sono in questa condizione ci siamo concentrati a verso La Lega del Filo D’Oro  , una Onlus che da molti anni svolge la sua attività sul territorio nazionale con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei bambini e delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.  Per concretizzare l’iniziativa,  che è indirizzata principalmente verso il mondo del golf , ilmiogiocodelgolf  organizza da alcuni anni, un torneo di golf  – partecipato con generosità da giocatori, sponsor  e Circoli di golf – che ha lo scopo di raccogliere fondi da destinare a questa Onlus . I dettagli  possono essere visionati  sotto la voce LEGA FILO D’ORO di questo Blog.
Il golf è uno  sport che si svolge in un ambiente naturale molto bello , ricco di ampi spazi  su prati erbosi e circondati da una  vegetazione che appaga la nostra ricerca tesa sempre verso il relax e divertimento, è certamente un bene per il  corpo e l’anima di chi lo pratica.   Siamo certi che  la sua errata percezione di essere considerato da chi non lo conosce  come  “di elite” ,  dipenda  in larga parte proprio dalla scarsa diffusione e conoscenza di questa disciplina.  Altri giudizi  da sfatare sono quelli  che sia considerato un ” non sport ”  con l’aggiunta di un alto costoso e, per finire con l’elenco dei giudizi dei poco informati, che  i circoli di golf siano  ambienti chiusi e riservati .
Proviamo ora a sfatare queste errate convinzioni con alcune osservazioni dettateci dall’esperienza . Il primo punto ( sport non completo ) si smentisce da solo se proviamo a considerare meglio sia l’attività preparatoria che i nostri giovani professionisti di golf devono mettere in atto per tenersi ” a livello ” che la più semplice ed immediata attività fisica richiesta a noi ” amateurs ” per fare un percorso di golf : si debbono infatti coprire distanze ( non sempre pianeggianti )  che vanno dagli 8 ai 12 km. e  che richiedono – per essere fatte nel tempo necessario richiesto ( cca 4,30 h  )  un buon allenamento di passo e di tecnica. Circa il costo delle attrezzature possiamo confermare che le cose sono cambiate in meglio rispetto al passato, ai giorni nostri infatti si può iniziare con un set di ferri con un investimento minimo ( 300/400 € per una serie usata ed in buone condizioni ) ed ottenere i primi rudimenti per l’impostazione di base da un maestro professionista con costi più che sostenibili : 25/30 € a lezione. Circa l’esclusività dei Circoli di Golf – se è vero che in taluni casi sono dichiaratamente tali anche  per le loro politiche praticate sulle tariffe – suggeriamo a chi vuole provare che non è necessaria la loro frequentazione per tenersi in allenamento e praticare con regolarità il golf;  è più che sufficiente avvalersi di un campo pratica ( la Lombardia e Milano ne offrono a decine ) in grado di offrirci tutto il necessario in termini di ampi spazi , palline,  insegnati professionalmente preparati etc. : il tutto con costi abbordabili. Per completezza aggiungiamo che è necessario iscriversi alla Federazione Italiana Golf (FIG) ad un costo annuo di 100 €.
Il campo pratica Orsini alle porte di Milano
 Provarci per  credere : la passione per il Golf è quanto di meglio si possa augurare ad un amico.
A conclusione vogliamo selezionare alcune definizioni di personaggi celebri che possono aiutarvi a capire meglio il golf ed il suo straordinario mondo.
Dave Hill, scrittore:” Il golf è il gioco più difficile del mondo a cui giocare e il più facile a cui imbrogliare”
Bruce Lansky, poeta:”Ricordo sempre il giorno in cui ho giocato in meno di 90 colpi. Ho bevuto un paio di birre in club house, ero così eccitato che mi sono scordato di giocare le seconde nove buche”;
Clint Eastwood, attore regista:” Tutti i politici dovrebbero giocare a golf. E’ uno sport che ti insegna a capire chi hai di fronte e sopratutto a controllare le tue emozioni”;
Buon gioco a tutti !

ilmiogiocodelgolf.com

Questa voce è stata pubblicata in Other e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Perché ” ilmiogiocodelgolf “

  1. Paolo ha detto:

    ..Non ricordo chi disse che ogni passione fosse importante in quanto vissuta e non per quale causa o a in quale fase della propria esistenza fosse nata…quindi non credo che il termine ..troppo tardi possa rendere merito alla tua passione per questo sport!

    L’importante è che sia stata una strada incrociata, intrapresa e combattuta come un po’ tutte le tue partite..your way !..bhe i maestri come Lorenzo servono proprio per far comprendere che il tempo per avere una passione cosi grande non sarà mai legato ad un fattore anagrafico ma alla voglia di viverla e di applicarsi! Quindi sottolineando il tuo grazie a Lorenzo, indirettamente lo ringrazio perchè grazie a lui ….mia figlia è ancora piu’ entusiasta di te come nonno e come maestro di Golf..a me tanto basta!..
    Come Blog mi piace è sobrio nello stile di una buona rivista di i GOLF ma c’e una parte che non si legge…la sfida inizia ora …il top ha un nome : St Andrews !..believe it and achieve it!

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.